Tagliatelle di grano saraceno con guanciale, pomodorini e fiori di zucca 5/5 (1)

Tagliatelle di grano saraceno con guanciale, pomodorini e fiori di zucca

Durata 1 h

Difficoltà  Intermedia

Origine Interregionale

Per la preparazione di pasta fresca si posso usare farine diverse oltre alla classica farina di grano duro. Basta aggiungere un po’ di farina di grano saraceno per ottenere delle ottime tagliatelle di grano saraceno da insaporire con guanciale, pomodorini, fiori di zucca e scaglie di pecorino. Provare per credere!!!!

Ingredienti

Dosi per 4 persone

Per la preparazione delle tagliatelle di grano saraceno.

  • 200 gr di Farina 00
  • 150 gr di semola di grano duro
  • 50 gr di Farina di grano saraceno
  • Sale
  • Acqua

Per la preparazione del condimento

  • 4 Fiori di Zucca
  • 100 gr di Guanciale stagionato
  • 200 gr di Pomodorini maturi
  • Pecorino Romano
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Procedimento

Per prima cosa occupiamoci della preparazione delle tagliatelle di grano saraceno.

Preparate una spianatoia su cui formerete la classica fontana miscelando le tre farine diverse: semola di grano duro, farina di grano saraceno e farina 00. Formate un incavo al centro e versateci un bicchiere di acqua salata calda. Cominciate ad impastare cercando di formare via via un impasto omogeneo e liscio. Aggiungete altra acqua calda salata quanto necessario.

Una volta ottenuto un bell’impasto liscio ed omogeneo, formate una palla e lasciatela riposare per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo necessario, riprendete l’impasto e stendetelo sulla spianatoia infarinata formando una sfoglia sottile. Tagliate la sfoglia in tante tagliatelle di larghezza tra 1-2 cm. Potete aiutarvi, cospargendo la sfoglia con un po’ di semola. Arrotolate la sfoglia su se stessa, ottenendo un cilindro di pasta. Poi con un coltello tagliatelo a fette. Prendete ciascuna fette e srotolatela ottenendo così le tagliatelle. Oppure potete usare la macchinetta per la pasta sia per stendere la sfoglia che per tagliare l’impasto in tagliatelle.

Una volta ottenute le tagliatelle, raccoglietele in un grosso vassoio e lasciatele asciugare. Cospargetele con un po’ di semola in modo che si asciughino senza attaccarsi tra di loro.

Adesso che abbiamo le tagliatelle pensiamo alla preparazione del condimento.

Prendete una padella abbastanza larga ed aggiungete un filo d’olio come fondo (il guanciale produrrà il resto dell’olio di cottura). Tagliate la fetta di guanciale di maiale a striscioline e versatele nella padella. Fatele rosolare nell’olio per pochi minuti e quando saranno ben rosolate aggiungete i pomodorini maturi tagliati a metà ed i fiori di zucca ben lavati e puliti, e suddivisi a pezzi. Salate, rosolate tutti gli ingredienti e lasciateli cuocere a fuoco lento. Continuate la cottura del sugo per altri 10 minuti. Se i pomodorini non dovessero produrre sufficiente umidità per la cottura del sugo, aggiungete un po’ d’acqua per favorire la lenta cottura.

Preparate una pentola piena di acqua e portatela ad ebollizione. Raggiunta l’ebollizione, aggiungete una presa di sale grosso e poi calateci le tagliatelle. Portatele ad una cottura al dente e poi scolatele. Versatele nella padella con il condimento e lasciatele saltare per un po’ di minuti in modo da farle insaporire per bene. Poi spegnete e servite le porzioni di tagliatelle con guanciale, pomodorini e fiori di zucca. Aggiungete ad ogni porzione pecorino romano tagliato a scaglie.

Dai il tuo voto