Pasta

Blécs

I blécs , in italiano biechi o blechi, sono un formato di pasta fresca all’uovo tipica delle alte Valli dell’Isonzo, della Carnia e delle Valli del Natisone in Friuli. Hanno la forma di maltagliati ottenuti con impasto di farina mista di frumento e grano saraceno, legato con delle uova.

Origine: Friuli Venezia Giulia

Blécs

I Blécs sono un piatto tradizionale della cucina friulana, simile a una sorta di focaccia o pancake. Originariamente, questi piatti erano preparati e consumati soprattutto nelle zone rurali del Friuli Venezia Giulia, regione nel nord-est dell’Italia, ma oggi sono apprezzati in tutta la regione e oltre. Il loro nome deriva dal termine dialettale che sta a significare “toppa, ritaglio”, proprio per la loro forma casuale simile alle toppe che si mettevano una volta sui vestiti. Tale termine comunque deriva dallo sloveno bleck che significa appunto “pezzo di stoffa”.

La loro preparazione è relativamente semplice. Gli ingredienti base includono farina di grano saraceno, acqua e sale. L’impasto è piuttosto liquido, simile a quello delle crepes, e viene versato in una padella calda e unto con un po’ di burro o olio d’oliva. La miscela viene distribuita uniformemente sulla padella e cotta da entrambi i lati fino a ottenere una consistenza morbida all’interno e una leggera crosticina dorata all’esterno.

Tradizionalmente, i Blécs venivano serviti come piatto principale, soprattutto nelle stagioni più fredde, accompagnati da formaggi locali, salumi, o verdure saltate. La loro versatilità li rende perfetti anche come base per condimenti dolci o salati: possono essere farciti con marmellata, formaggio, erbe aromatiche o qualsiasi altro ingrediente a piacere.

Oggi, i Blécs sono considerati un piatto comfort della cucina friulana e vengono apprezzati per la loro semplicità e bontà. Sono ancora preparati in molte famiglie e ristoranti della regione, mantenendo viva una tradizione culinaria che affonda le radici nella storia e nella cultura del Friuli Venezia Giulia.

Le ricette con i Blécs

Dai il tuo voto