Pasta

Chitarrine (Maccheroni alla chitarra)

Chitarrine pasta fresca

I maccheroni alla chitarra, meglio noti come chitarrine, sono un formato di pasta fresca tipica dell’Abruzzo.

Origine: Abruzzo

Chitarrine (Maccheroni alla chitarra)

Questo formato è simile a dei lunghi spaghetti a sezione quadrata ottenuti con un impasto a base di semola di grano duro e uova. L’origine esatta di questa pasta non è chiara, ma si ritiene che la tecnica di preparazione sia nata nella zona montuosa dell’Abruzzo, dove la pasta fresca era tradizionalmente fatta a mano. Il loro nome lo devono al particolare strumento che viene utilizzato per ottenerli: la chitarra (in dialetto lu carrature). Questo particolare strumento consiste in un telaio di legno di faggio su cui vengono fissati dei sottilissimi fili di acciaio o di rame, tutti disposti in maniera parallela, come le corde di una chitarra. Dall’impasto di uova e farina si ottiene una sfoglia non troppo sottile, che viene poi successivamente posizionata sulle corde della chitarra. Passando poi con il mattarello sulla sfoglia e premendo verso il basso, si taglia la sfoglia in sottilissimi spaghetti, le chitarrine appunto. La ricetta più tradizionale con cui si condisce questo particolare formato di pasta è quella di utilizzare un ragù a base di piccolissime polpettine, chiamata appunto: le chitarrine alla Teramana. Lo stesso tipo di pasta lo ritroviamo nel Lazio, e vengono chiamati tonnarelli.

Gli spaghetti alla chitarra hanno una consistenza unica, poiché hanno una sezione trasversale quadrata o rettangolare, piuttosto che rotonda come gli spaghetti tradizionali. Questa forma consente loro di trattenere meglio il condimento, offrendo una migliore esperienza di gusto

Ricette con le chitarrine

Dai il tuo voto