Pasta

Le ricette con i Paccheri

Le ricette con i paccheri appartengono per la gran parte alla cucina tradizionale campana, regione da cui questo formato ha avuto origine. Anche se oggi è possibile trovarli anche in altre regioni limitrofe.

I Paccheri

Campania

I paccheri sono forse il formato di pasta più famoso di Gragnano in Campania. Pasta secca di semola di grano duro di formato simile ai rigatoni ma dalla superficie liscia e di dimensioni molto più grandi. I loro nome significa “schiaffo” in napoletano, e molto probabilmente lo deve al particolare rumore che fa quando lo si cala nel piatto.

Si ritiene che i paccheri possano avere avuto origine intorno al XVIII secolo, quando la pasta cominciò a essere prodotta in varie forme e dimensioni nella regione campana. La forma larga e tubolare dei paccheri potrebbe essere stata ideata per trattenere meglio le salse dense e ricche, così comuni nella cucina partenopea.

Questo formato di pasta grazie alla loro cavità e alla superficie liscia, ma porosa, predilige condimenti succulenti, come i classici sughi. Originariamente diffusi nella cucina napoletana sono oggi famosi in tutta Italia. Una volta era un formato povero, oggi è tra i formati di pasta più costosi e prelibati, spesso con lavorazioni artigianali di grande rilievo.

Le ricette con i Paccheri

Dai il tuo voto