Pasta

Strangolapreti

Gli strangolapreti sono un formato di gnocchi tipici della zona del Trentino. Questi verdi e teneri gnocchetti hanno la grandezza di una noce, e vengono modellati a mano o con il cucchiaio come delle piccole polpette.

Origine: Trentino Alto Adige

Gli Strangolapreti

Gli strangolapreti sono un piatto tradizionale del trentino e si tratta di una pasta fresca fatta con ingredienti semplici ma gustosi.

Il nome di questi gnocchi sembrerebbe risalire al Concilio di Trento, avvenuto nel Cinquecento, evento in cui questa portata fu servita più e più volte a vescovi e prelati presenti nella città. L’impasto viene ottenuto mescolando pane ammollato nel latte, un po’ di farina di grano nero, delle erbe lessate e tritate, formaggio grattugiato e delle uova per legare il tutto. Il formaggio grattugiato dovrebbe essere il Grana del Trentino, mentre le erbe, generalmente erbe di montagna o più semplicemente spinaci che vengono sbollentate velocemente.

Gli strangolapreti sono simili agli gnocchi o alle polpette di pane, ma la loro consistenza è più simile a quella delle gnoche. Tradizionalmente, vengono preparati con pane raffermo o pangrattato, spinaci freschi, uova, formaggio grattugiato (solitamente Parmigiano Reggiano o Grana Padano), aglio e spezie come noce moscata, sale e pepe. L’impasto viene lavorato fino a ottenere una consistenza omogenea, quindi viene modellato in piccole palline o cilindri e cotto in acqua bollente salata. Il nome “strangolapreti” ha origini folkloristiche: si dice che il termine derivi dal fatto che questi gnocchi sono così deliziosi che “strangolano” i preti che li mangiano troppo rapidamente!

Gli strangolapreti una volta pronti, vengono fatti cuocere immergendoli in acqua bollente per pochi minuti, poi una volta venuti a galla, vengono raccolti e fatti ripassare in padella con burro, e qualche volta anche un soffritto di cipolla. Alla fine una abbondante spolverata di grana trentino grattugiato.

Gli strangolapreti vengono spesso serviti con una varietà di salse, tra cui burro fuso e salvia, sugo di pomodoro fresco, crema di funghi o anche semplicemente con burro e formaggio grattugiato. La loro consistenza morbida e leggermente appiccicosa li rende perfetti per catturare il condimento e garantire un’esperienza gustativa ricca e appagante.

Questo piatto è un esempio della cucina italiana rustica e casalinga, caratterizzata da ingredienti semplici ma sapientemente combinati per creare sapori deliziosi e confortanti. Gli strangolapreti sono amati sia dalle famiglie che dai ristoranti che desiderano offrire ai propri clienti un’autentica esperienza culinaria italiana.

Ricette

Dai il tuo voto