Ricette con i Calamari

Il Calamaro

Il Calamaro (Loligo vulgaris) è un mollusco molto adattabile che si è diffuso e vive praticamente un po’ ovunque. A seconda delle varietà preferisce vivere nelle acque poco profonda, come nel mare aperto, anche a grandi profondità (oltre 300m).

Il calamaro può raggiungere dimensioni di circa 40 cm. Ha la tipica forma allungata a forma di cono, di colore variabile. Spesso ha un colore bianco o rosa viola con macchie più scure di color marrone o porpora. All’interno la sua struttura corporea è sostenuta da una cartilagine trasparente detta “penna”. Nella struttura inferiore, il calamaro possiede due grossi occhi ben sviluppati, dieci tentacoli dotati di ventose e due lunghe pinne posteriori.

Stagionalità

Tutto l’anno

Valori nutritivi del calamaro (100g)

Calorie81
Acqua79%
Proteine16.5g
Grassi1.7g
Colesterolo50 mg

Uso in cucina

Le parti commestibili del calamaro sono i tentacoli e il corpo esterno cuneiforme, che anche se parziale costituisce comunque una buona parte del peso dell’animale. Inoltre si consuma anche l’inchiostro nero prodotto dal mollusco per nascondersi quando viene attaccato. Le sue carni sono ben sode, magre e di color bianco.

Questo mollusco rappresenta nella dieta un’ottima fonte di riboflavina e vitamina B12. Le sue carni risultano molto digeribili e grazie alla modesta presenza di grassi, il calamaro è ottimo per tutte le diete a basso regime calorico.

Ricette con il Calamaro

Dai il tuo voto