Ricette con le seppie

La seppia

La seppia (Sepia officinalis) è un mollusco molto diffuso nei nostri mari, simile ad un calamaro, si differenzia per il corpo ovale più grande ed appiattito ed per la sua colorazione giallo con forte macchie brune. A differenza del calamaro inoltre questo mollusco è in grado di cambiare colore in modo simile ai polipi, come anche una sacca piena di inchiostro.

All’interno della testa vi è l’osso di seppia, una conchiglia vestigiale che deve essere rimossa prima dell’utilizzo in cucina. La seppia raggiunge i 25 cm di lunghezza, ma esistono varietà più piccole come le seppioline che rimangono di dimensioni limitate (3-4 cm). La seppia è dotata di 10 tentacoli.

Stagionalità

Da aprile ad ottobre

Valori nutritivi della seppia (100g)

Calorie84
Acqua79.4%
Proteine16g
Grassi1.5g

Uso in cucina

La seppia è molto utilizzata nella cucina italiana, spesso utilizzata per cotture semplici. Al momento dell’acquisto la seppia deve presentare delle carni sode ed umide, che si possono intenerire battendole prima di essere cotte. La cottura non deve essere prolungata, altrimenti si rischia di rendere la loro carne troppo dura. L’inchiostro contenuto nella sacca si può utilizzare come colorante alimentare

Ricette con le seppie

Dai il tuo voto