Boudin

boudin
da http://cucina.corriere.it/foto/valle_d_aosta_p131–420×520.jpg

Boudin

valle d'aosta Origine: Valle d’Aosta

Il boudin è un termine francese utilizzato per indicare tutte le tipologie di salame ottenute come sanguinaccio. In Valle d’Aosta questo salume viene preparato da secoli e fa parte della tradizione regionale, e spesso viene utilizzata la barbabietola rossa al posto del sangue di maiale, tanto da dargli un sapore dolce e delicato.

Il boudin è sempre presente nelle tavole dei valdostani, servito spesso insieme ad altri affettati a comporre un ricco antipasto. Però possono essere servite anche da sole, in particolare nella versione cotta al forno, conservando quel loro sapore delicato.

Come preparare i boudin

Vi sono moltissime versioni di queste particolari salsicce, e spesso differiscono per la zona di produzione. Comunque in linea generale, il boudin viene ottenuto da sangue di maiale a cui viene aggiunta una miscela di patate bollite, lardo, sale, pepe, aglio, cannella, noce moscata, salvia, rosmarino e ginepro. Alcune versioni contengono inoltre anche il vino, oppure sostituiscono la patata ed il sangue di maiale con la barbabietola rossa.

boudin
da http://lorenzovinci.ilgiornale.it/recipe/il-boudin-della-valle-d-aosta-che-cose-preparazione-ricetta/

Questa miscela viene poi insaccata in budelli sottili, e legata ad intervalli regolari, in modo da formare i patois chiamati dèi, ossia dita. Il boudin viene poi messo ad essiccare per un paio di settimane.

Una combinazione di gusti

Dalla grande quantità di aromi ed ingredienti ci aspetteremmo sapori forti e decisi, ma in realtà, per una curiosa alchimia, il sapore del boudin è estremamente delicato, leggermente delicato con un perfetto equilibrio tra aromi vegetali e animali.

Il boudin ha una pasta morbida e tenera, e generalmente deve essere consumato fresco o al massimo dopo una breve stagionatura (la patata non regge la stagionatura). Ma spesso questo salume viene consumato prevalentemente cotto.

boudin
da http://lorenzovinci.ilgiornale.it/recipe/il-boudin-della-valle-d-aosta-che-cose-preparazione-ricetta/

Dai il tuo voto