Castagna di Montella

Castagna di Montella

Castagne di Montella

campania Origine: Campania

La castagna è un prodotto molto amato e diffuso in tutto il territorio italiano. In modo particolare, a Montella, un comune della provincia di Avellino, la castagna ha trovato un territorio adatto, e da secoli di utilizzo, ne è diventato il prodotto tradizionale per eccellenza, tanto da meritare nel 1987 la DOC. Dal 1992 la IGP.

montella

La varietà principale della castagna di Montella è la Palummina (circa i 90% della produzione). Questa varietà di castagna ha una forma prevalentemente rotondeggiante, con polpa bianca e molto dolce.

Si ritiene che la castagna sia stata importata in Italia da marinai greci provenienti dall’Asia Minore, tra il VI-V secolo a.C. In Italia questo frutto fu immediatamente apprezzato come alimento, in modo particolare dagli antichi romani che la diffusero in tutto il territorio nazionale.

Nel XVI secolo, Giano Anisio, umanista italiano nel periodo in cui era ospite dei Cavaniglia, conti di Montella, scrive di questo splendido frutto: “Montella et gelidi valete fontes et silvae et nemore alta castanetis“. Anche Lorenzo Giustiniani, erudito e viaggiatore napoletano del Settecento, scrive: ” .. A Montella vi si respira buon’aria e si raccolgono in abbondanza castagne, noci e nocelle…

Il territorio di produzione della Castagna di Montella è relativa ai comuni di Montella, Calabritto, Bagnoli Irpino, Nusco, Cassano Irpino, Volturara Irpina, e Montemarano.

Dai il tuo voto