Grandula

sa grandula

Foto tratta da Salumi Cocco http://www.salumicocco.com/guanciale/

Grandula

sardegna Origine: Sardegna

Sa Grandula è il termine dialettale per indicare il guanciale in Sardegna. Questo prodotto si ricava dai maiali allevati allo stato brado sulle montagne del Gennargentu. Il guanciale è il taglio del maiale che comprende la parte carnosa della gola, le guance e una parte del collo. Una volta ottenuto il taglio si rifila in modo da dargli una forma triangolare. Una volta rifilata la carne viene posta su un tavolo in pendenza, dove viene ricoperta di una miscela di sale e pepe e lasciata lì a far macerare per un periodo variabile che va da 4 giorni a due settimane.

Poi trascorso questo tempo, la grandula viene sottoposta a pressatura e poi lasciata affumicare e appesa ad asciugare. La grandula dopo la stagionatura ha un aspetto omogeneo, compatto e duro. Il salume così ottenuto ha un profumo caratteristico che lo rende un prodotto di alto livello. Questo tipo di lardo viene utilizzato fin dai tempi antichi come condimento di piatti tipici locali come arrosti, uccelli allo spiedo e fave bollite.

Dai il tuo voto