Guanciale amatriciano 5/5 (4)

guanciale amatriciano

Guanciale amatriciano

lazio Origine: Lazio

Il territorio di produzione del guanciale, definito amatriciano, comprende molti comuni limitrofi al centro di Amatrice sia dell’Abruzzo che del Lazio, distribuiti intorno ai Monti della Laga.

La preparazione di questo guanciale, famoso ingrediente della pasta alla Matriciana, ha tradizioni antiche ed è di origini pastorali.

Una volta macellato il maiale, si estraggono le guance dalla testa e poi vengono rifilate in modo da poter ottenere un taglio a forma triangolare. Una volta pronto, il guanciale viene messo sotto sale per un periodo di circa 5 giorni, poi viene sciacquato. Ancora bagnato, il guanciale viene ricoperto di pepe e peperoncino triturati in modo che aderiscano per bene alla sua superficie.

I guanciali vengono poi portati in locali adatti alla stagionatura e lasciati appesi per circa un mese ad una temperatura di 10-15°C, lasciandoli vicino ad un camino accesso alimentato con legna di quercia sia per mantenere i locali asciutti, ma soprattutto per dare un leggero aroma di affumicatura.

Infine poi viene sottoposto sempre appeso a ventilazione naturale esponendo i guanciali appesi ai venti freddi presenti in questi luoghi montani.

Spaghetti alla carbonara - guanciale

Ricette con il guanciale amatriciano

Bucatini alla matricianaBucatini alla matriciana

 

Dai il tuo voto