Jambon à la braise di Saint-Oyen

jambon à la braise di Saint-Oyen

Jambon à la braise di Saint-Oyen

valle d'aosta Origine: Valle d’Aosta

Il prosciutto arrosto jambon à la braise di Saint-Oyen è un prodotto tipico della Valle d’Aosta, originario del paese da cui prende il nome.

Questo prosciutto cotto è leggermente affumicato ed è cosparso di un battuto di erbe aromatiche e spezie. Viene ricavato dalla coscia di suino originariamente allevato in Valle d’Aosta, ma che oggi per questioni di produzione proviene anche dalle regioni limitrofe come Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna.

La coscia una volta tagliata e rifilata, viene sottoposta ad una cottura di circa 16 ore all’interno di una stufa a secco, facendo in modo che la temperatura della parte più interna del prodotto arrivi ad una temperatura di circa 70°C. Questa operazione viene opportunamente controllata in modo da garantire un’ottima cottura del prodotto e una perfetta conservazione nel tempo.

Una volta cotta, la coscia di prosciutto viene cosparsa con acqua e miele valdostano e poi passata sulla brace per la cottura. Durante questa fase, il prosciutto viene annaffiato con un sugo a base di vino bianco, e più precisamente di Petite Arvine, un vitigno autoctono valdostano. In questa fase, la brace viene alimentata con legna locale di abete, larice e pino silvestre che mentre bruciano rilasciano molti aromi che contribuiranno al processo di affumicatura del jambon à la braise di Saint-Oyen

Questa lunga e laboriosa procedura sono il risultato di anni di tradizione. Le erbe, le lunghe ore di cottura garantiscono la produzione di un prodotto di qualità e dalle caratteristiche peculiari che lo rendono un prosciutto ricercato nel mercato.

Dai il tuo voto