Soppressata di Martina Franca 4.67/5 (3)

Soppressata di Martina Franca

Foto da http://www.prodottitipicipuglia.it/it/salumi/73-soppressata-di-martina-franca.html

Soppressata di Martina Franca

puglia Origine: Puglia

La soppressata di Martina Franca è un insaccato tipico della Puglia. Da sempre rinomata per la produzione di insaccati di altissima qualità, Martina Franca è sempre stata un punto di riferimento per le zone circostanti nella produzione di insaccati e nella lavorazione del maiale in generale. Infatti moltissime sono le specialità norcine tipiche di questa cittadina dell’Itria, utilizzando esclusivamente la carne di maiale allevati in loco. La pancetta è proprio una delle eccellenze di tale produzione.

La soppressata viene prodotta utilizzando tagli magri di carne di maiale. La carne viene tagliata a punta di coltello ed insaporita con una miscela di sale e pepe, e bagnata con vino bianco o vino cotto. L’impasto viene lasciato riposare per circa 12 ore prima di venire insaccato nel budello di maiale. Una volta insaccato il salume viene lasciato maturare per circa 10 giorni lasciato appeso in locali asciutti e ventilati. In questo periodo di tempo, la soppressata di Martina Franca subisce anche una leggera affumicatura di legno di quercia fragno.

Trascorso questo periodo di tempo la soppressata viene sottoposta a stagionatura vera e propria per un periodo minimo di 40 giorni. Nel periodo estivo la soppressata viene tradizionalmente conservata sotto strati di grasso di maiale.

Dai il tuo voto