Spogna (Basilisco comune)

Spogna (Basilisco comune)

Spogna (Basilisco comune)

Origine: Puglia

La spogna, come viene chiamato il basilisco comune a Foggia, è una pianta della stessa famiglia del finocchietto selvatico e del finocchio, w nei menu la troviamo spessa indicata come semplice “finocchietto”. Originariamente una pianta spontanea, nel foggiano è entrato fortemente nella cultura tradizionale, tanto da diventare una pianta coltivata e da entrare a far parte della tradizione gastronomica di Foggia, del Gargano e delle zone limitrofe.

La spogna (Cachrys ferulacea) è una pianta perenne, tipica del bacino del Mediterraneo, in particolare nelle zone del centro sud. La pianta ha foglie basali molto lunghe, tra i 60-80 cm, formate da lobi lineari-filiformi. Durante la fioritura produce dei fiori gialli profumati. Questa pianta è molto apprezzata dagli animali al pascolo, e se mangiata in una certa quantità, fornisce al latte un aroma particolare che ritroveremo poi nei prodotti della sua lavorazione come formaggi e ricotte.

Spogna (Basilisco comune) - finocchietto

Rispetto al finocchietto selvatico, a cui è molto simile, la spogna ha un sapore più delicato e si adatta ad essere utilizzato in cucina come una vera e propria verdura. Infatti viene scottato in acqua bollente, e poi ripassato in padella come una cicoria o cotto in umido insieme ai pomodorini maturi. Spesso nella tradizione foggiana si serve per condire le orecchiette.

Ricette con la spogna

Dai il tuo voto