Teteun, Teutenne o Tetette 2.67/5 (3)

teutenne
By F Ceragioli (Own work) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons

Teteun, Teutenne o Tetette

valle d'aosta Origine: Valle d’Aosta

La Teteun, teutenne  o tetette è un salume tipico della Valle d’Aosta. Viene ricavato dalla mammella della mucca ed è nata proprio dall’esigenza di poter utilizzare al massimo ogni parte del bovino macellato, comprese le mammelle. L’utilizzo di questa parte del bovino per produrre affettati è una pratica esclusiva della Valle d’Aosta ed ancora oggi è la protagonista di alcuni piatti locali, come ripieni per ravioli o come spezzatino insieme ad altri tagli, e anche di una sagra annuale.

Come si prepara la teteun

Le mamelle bovine vengono incise in vari punti in modo da rimuovere il latte contenuto al loro interno e poi successivamente appese per qualche ora. Poi vengono posizionate all’interno di contenitori di maturazione tipici chiamati doils che vengono riempiti con strati di mammelle e strati di una miscela composta in prevalenza di sale, e poi da alloro, rosmarino, salvia, bacche di ginepro. La teutenne viene lasciata riposare in questi contenitori per circa 15-20 giorni, ed infine vengono appese ad asciugare in sale areate per alcuni giorni.

Infine le teutenne vengono inserite in piccoli stampi e cotte lentamente a vapore. La teutenne assume così la sua tipica forma a cubettoni.

Questo salume viene tipicamente affettato e consumato insieme ad una salsa a base di prezzemolo, olio e aglio.

Per chi desidera degustare questo prodotto, ogni anno dopo Ferragosto, può visitare Gignod, un piccolo centro in cui si tiene la Fëta di Teteun, una buona occasione per poter degustare questa specialità gastronomica.

Dai il tuo voto