Crostini con Guanciale e Salvia (Barbazza e Salvia) 5/5 (1)

I crostini con guanciale e salvia, o barbazza e salvia, sono un antipasto appetitoso della tradizione umbra. La barbazza è il nome del guanciale in umbra e cucinato con la salvia è una vera e propria leccornia. Succulenta e saporita è ottima da gustare sopra una bella fetta di pane tostata.

5/5 (1) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/cucina-tipica/crostini-con-guanciale-e-salvia-barbazza-e-salvia/">Leggi il seguito

Vitello in porchetta 5/5 (2)

Molti di noi amano gli arrosti di vitello, ma non sempre desideriamo spendere molto. Esistono dei tagli più economici, che preparati in particolari modi, come per esempio il vitello in porchetta, risultano molto teneri e saporiti. Per esempio la pancia, ma anche altri tagli a forma non cilindrica, vengono arrotolati e riempiti di erbe aromatiche e spezie, per formare degli ottimi arrosti da cuocere al forno molto lentamente.

5/5 (2) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/italiana-generica/vitello-in-porchetta/">Leggi il seguito

Ravioli di erbe con sugo di funghi tritati 5/5 (1)

 Se sei un goloso di pasta fresca ripiena non potrai di certo non provare i ravioli di erbe con sugo di funghi tritati. Questi ravioli hanno un ripieno interno a base di bieta, spinaci ed erbe aromatiche come menta, basilico, origano fresco e prezzemolo, il tutto insaporito da parmigiano grattugiato e pinoli tritati. Come condimento a questi ravioli si adatta benissimo un sugo a base di funghi misti tritati abbastanza finemente. La ricetta è abbastanza lunga, ma ne vale veramente la pena. Provate.

5/5 (1) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/italiana-generica/ravioli-di-erbe-con-sugo-di-funghi-tritati/">Leggi il seguito

Filetto di maiale al pepe rosa 5/5 (2)

Il filetto di maiale al pepe rosso è un classico della cucina italiana. Per questo fantastico abbinamento, esistono molte preparazioni di questo piatto, molte delle quali fanno uso della panna. Nella ricetta qui presentata invece fa uso di una tecnica più antica, quella di creare un fondo cremoso grazie all’aggiunta di latte e farina, molto più magro e digeribile (anche molto più saporito). Infine si aggiungeranno le bacche di pepe rosa che danno aroma, colore e vivacità a questo piatto di carne.

5/5 (2) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/italiana-generica/filetto-di-maiale-al-pepe-rosa/">Leggi il seguito

Filetto di maiale arrosto con fondo di mele 5/5 (2)

Il filetto di maiale arrosto con fondo di mele è un buon arrosto di maiale, povero di grasso ma allo stesso tempo saporito. Il fondo di mele molto saporito e speziato si sposa benissimo con il tenero filetto di maiale arricchendolo. Una buona seconda portata per un pranzo importante.

5/5 (2) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/italiana-generica/filetto-di-maiale-arrosto-con-fondo-di-mele/">Leggi il seguito

Pappardelle al ragù di cinghiale in bianco 4.43/5 (7)

Le pappardelle al ragù di cinghiale in bianco è una delle tante ricette con cui si prepara il cinghiale nelle regione del centro Italia. Le pappardelle sono un ottimo formato di pasta da abbinare a ragù di carne, in particolar modo la cacciagione.

4.43/5 (7) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/cucina-tipica/pappardelle-al-ragu-di-cinghiale-in-bianco/">Leggi il seguito

Agnello a buglione 5/5 (5)

L’agnello a buglione è un piatto tipico della Maremma. Detto anche buglione d’agnello, questa ricetta è un’eredità dei tempi passati in cui la pastorizia era una delle attività principali del luogo e la carne di agnello (ma anche di pecora) non mancava di certo. Il termine buglione che significa un “misto di cose” indica proprio il fatto che questo piatto veniva preparato con tanti pezzi diversi dell’ovino

5/5 (5) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/cucina-tipica/agnello-a-buglione/">Leggi il seguito

Coniglio alla cacciatora 5/5 (2)

Il coniglio alla cacciatora è una ricetta tipica Toscana. Il coniglio è da sempre una carne leggera, adatta per essere cucinata in moltissimi modi. Qui in Toscana si suole prepararlo alla cacciatora, cioè cuocendolo in pentola con tanti aromi come il rosmarino e le olive. Alcune versioni lo vogliono con un po’ di pomodoro, quel poco che basta, non tanto per fargli da sugo di condimento, quanto per far assumere alle carni bianche un colore vivo, rosato.

5/5 (2) " href="https://www.granconsigliodellaforchetta.it/cucina-tipica/coniglio-alla-cacciatora/">Leggi il seguito