Calzagatti 5/5 (1)

Calzagatti

Calzagatti

Durata 1h

Difficoltà  Facile

Origine Emilia Romagna

I calzagatti (calzagàtt o cassagài) sono un piatto tipico della zona del modenese. Con un impasto a base di farina di mais e fagioli, si prepara una sorta di striscioline di polenta, che oggi vengono spesso servite fritte come antipasto. Piatto povero e contadino (senza carne) veniva consumato come una polenta non appena preparato, e poi quello che avanzava veniva via via consumato nei giorni seguenti, tagliato a fette.

Vino in abbinamento: Lambrusco di Sorbara DOC

Dove Mangiare: Trattoria Tagliatella – Modena

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 400 gr di Farina di mais
  • 250 gr di Fagioli borlotti lessati
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di Rosmarino
  • 1 tazza di passata di pomodoro
  • 40 gr di Pancetta
  • 1 bicchiere di latte
  • Olio per friggere
  • Olio extravergine di Oliva
  • Sale

Preparazione

Procuratevi un tegame e aggiungetevi un filo d’olio extravergine di oliva. Tritate la pancetta e mescolatela insieme ad uno spicchio d’aglio pestato, aggiungendo il tutto al tegame. Fatelo rosolare insieme ad un rametto di rosmarino per uno o due minuti. Poi aggiungete i fagioli lessati ed una tazza di passata di pomodoro. Abbassate la fiamma, regolate di sale e continuate la cottura a fuoco lento e con il coperchio chiuso per una decina di minuti. Aggiungete un po’ di acqua alla cottura se necessario.

Contemporaneamente, occupiamoci della preparazione della polenta. Versate in un grosso pentolone un litro e mezzo di acqua ed una tazza di latte (il latte serve a rendere più morbidi i calzagatti). Quando l’acqua comincerà a bollire, aggiungete del sale, e cominciate a versare la farina di mais a manciate, mescolando in continuazione per farla disciogliere nell’acqua bollente senza formare grumi.

Piano piano, con l’andare della cottura, la polenta si addenserà e quando avrà raggiunto la giusta consistenza versateci dentro i fagioli che cuocevate nel tegame. Mescolate per bene, amalgamando gli ingredienti. Continuate la cottura per un’altra decina di minuti a fuoco basso.

Stendete l’impasto su di un recipiente piano e lasciatelo raffreddare. Una volta freddo e condensato, tagliatelo in modo da ottenere delle strisce di circa 1 cm di spessore. Riscaldate dell’olio per friggere fino a portarlo ad alta temperatura e poi friggeteci i calzagatti uno dopo l’altro.

Quando avranno formato una crosticina bruna, togliete i calzagatti dall’olio di frittura e lasciateli asciugare su di un panno di carta assorbente. Salate ancora e poi serviteli ben caldi.

Dai il tuo voto