Soppressata molisana 5/5 (1)

soppressata molisana

Soppressata molisana

molise Origine: Molise

La soppressata molisana è un insaccato di suino tipico del Molise, più precisamente dei comuni di Rionero Sannitico, Macchiagodena e Castel del Giudice in provincia di Isernia e Bisaccia in provincia di Campobasso.

soppressata molisana 2

La carne di suino, proveniente dai tagli di lombo e capicollo, viene macinata finemente, (la tradizione la vuole tagliuzzata manualmente) a cui in seguito si aggiungono piccole quantità di lardo. Il macinato viene speziato poi con pepe in grani e sale e poi insaccata nel budello gentile (parte terminale dell’intestino retto). Il budello viene posto ad asciugare sotto la pressione di una pressa che gli conferisce quella forma particolare (da qui il termine soppressata). Il salame viene lasciato sotto i pesi per alcuni giorni, poi viene liberato e posto ad asciugare in luoghi in cui è presente una brace per subire una leggera affumicatura.

L’affumicatura oltre che a scopo di conservazione arricchisce il prodotto dal punto organolettico. Dopo l’affumicatura il salume rimane a stagionare per oltre cinque mesi prima di considerarlo pronto.

La tradizione vuole che da questo momento in poi, la soppressata venga conservata sotto sugna in grossi barattoli di vetro  oppure in casse di grano.

Dai il tuo voto