Soppressata calabrese 4.75/5 (4)

Soppressata di Calabria

Origine: Calabria

La Soppressata di Calabria  è un insaccato fatto con carne di maiale tagliata a pezzi con speziature di pepe, semi di finocchio, sale e peperoncino, da cui si ottiene quella tipica colorazione rossa.

Generalmente viene preparata utilizzando le parti migliori della coscia di maiale che vengono pulite e tagliati in piccoli pezzi, mischiate alle spezie e poi insaccate in un budello di intestino crasso. Il budello viene così forato per facilitare l’essiccazione interna, poi legato e lasciato ad asciugare all’aria per due settimane.

soppressata calabrese

Trascorso questo tempo, le soppressate vengono stese su un di uno telo di lino poggiato a terra e poi ricoperte con un altro telo. Infine si copre il tutto con un tavoliere su cui vengono posti dei pesi in modo da effettuare una pressatura. Da qui nasce il nome di soppressata. Le soppressate vengono lasciate per una settimana sotto il tavoliere, poi vengono riposte di nuovo ad asciugare.

In questa ulteriore fase si utilizza una brace per affumicatura in cui vengono aggiunte scorze di arance e altre spezie per una ulteriore aggiunta aromatica. Si rieffettua poi un’ulteriore pressatura.  Infine si lasciano stagionare le soppressate per un periodo di circa 6 mesi.

soppressata calabrese

Dai il tuo voto